Istituto per il Sostentamento del Clero della Diocesi di Firenze

L'Istituto Diocesano per il Sostentamento del Clero (IDSC) di Firenze fu istituito dall'Arcivescovo di Firenze, Card. Silvano Piovanelli, a seguito della legge 222/85, creato contemporaneamente agli oltre duecento Istituti Diocesani di tutta Italia, per amministrare il patrimonio trasferito dagli ex benefici parrocchiali. Ogni IDSC fa riferimento ed è controllato dall'Istituto Centrale per il Sostentamento del Clero (ICSC) che ha sede in Roma. L'IDSC compie tutti gli atti di natura mobiliare e immobiliare necessari e utili per la migliore realizzazione dei fini istituzionali quanto per l'organizzazione e la realizzazione delle proprie strutture.

L'IDSC provvede ad integrare le remunerazioni ai sacerdoti che svolgono servizi pastorali presso la propria diocesi affiancandoli con funzioni assistenziali e previdenziali integrative e autonome.

L'integrazione economica apportata dagli Istituti Diocesani all' ICSC va a sommarsi alle quote provenienti da ogni singola parrocchia stabilite tramite il numero degli abitanti e alla quota del gettito dei cittadini destinato alla Chiesa Cattolica tramite l'8 per mille oltre alle offerte (deducibili) dei fedeli indirizzate direttamente all'ICSC (offerte liberali). Ogni IDSC su indicazioni della Conferenza Episcopale Italiana e della propria Curia computa le remunerazioni dei sacerdoti in funzione della loro età, dei loro incarichi e mansioni specifiche.

Agenzia
Il Consiglio di amministrazione è così composto:
Presidente:
don Giuliano Landini - [email protected]
Vice Presidente:
prof. Andrea Bucelli
Componenti:

dott. Natale Bazzanti

can. Giancarlo Lanforti

dott.sa Anna Mitrano

arch. Fabrizio Morozzi

ing. Francesca Padellaro

avv. Francesco Pagliai

don Stefano Ulivi

ll Collegio dei revisori dei conti è così composto:
Presidente:
prof. Luca Bagnoli
Vice Presidente:
dott. Carlo Alberto Ciarpaglini
Componenti:
dott. Gabriele Guidotti
Il Direttore dell’Istituto è il dott. Enrico Viviano - [email protected]